Blog dedicato ai pendolari e ai viaggiatori delle linee ferroviarie Tarvisio Boscoverde-Udine-Cervignano-Trieste Centrale e Gemona del Friuli-Sacile (Ferrovia Pedemontana del Friuli).

domenica 23 luglio 2017

Sacile-Maniago: la nostra proposta d’orario fs

Dopo gli ottimi risultati del sondaggio informativo lanciato nelle scorse settimane sulle piattaforme social e sul nostro blog e dopo aver assunto dal Territorio una serie di informazioni, soprattutto riguardanti le necessità di mobilità degli studenti dei poli di Maniago e Sacile, il nostro gruppo di lavoro ha studiato una proposta d’orario relativo al nuovo servizio fs della tratta Sacile-Maniago che verrà ripristinata a partire da dicembre 2017.
Sono statati ipotizzati due scenari minimi quale livello di partenza, uno feriale, con 6 coppie di treni e 12 corse giornaliere ed uno festivo con un servizio spola con 8 corse.
GIORNI FERIALI: dal lunedì a sabato vista la presenza delle scuole, si prevedono 12 corse giornaliere (6 Sacile-Maniago e altrettante di ritorno Maniago-Sacile), utilizzando come materiale rotabile 2 Minuetto diesel (capacità 120 posti a sedere ciascuno), con incrocio ad Aviano per alcune corse visto che la linea è a binario unico.
I tempi di percorrenza previsti sono i medesimi di quelli ante 2012 visto che la linea verrà ripristinata a tecnologia esistente con DCO a Pinzano in attesa degli interventi infrastrutturali di ammodernamento che permetteranno a Rfi di gestire la linea in telecontrollo da Mestre. La tratta Maniago-Sacile verrebbe pertanto percorsa in 32 minuti circa, un tempo che in ogni caso garantirà soprattutto agli studenti di dimezzare le attuali percorrenze dei bus ed ampiamente competitivo rispetto all'auto.
Maniago-Sacile: la prima corsa da Maniago potrebbe esser prevista alle ore 6.16 con arrivo a Sacile alle ore 6.48; le altre corse mattutine sono previste alle ore 7.16 (con arrivo a San Liberale per gli studenti alle ore 7.43 e a Sacile alle 7.48), e alle 8.16 (Sacile a. 8.48). Al pomeriggio invece sono ipotizzate le corse delle ore 13.46 (Sacile a. 14.18), delle ore 16.46 (Sacile a. 17.18) e alle ore 19.46 (Sacile a. 19.48).
Sacile-Maniago: dalla città liventina sono state ipotizzate due corse mattutine con partenza alle ore 6.09 (con arrivo a Maniago alle ore 6.45) e alle ore 7.09 (Maniago a. 7.45), quest’ultima studiata per gli studenti dell’Istituto Torricelli; due invece le corse al pomeriggio, sempre a servizio dei poli scolastici, rispettivamente alle ore 13.41 (Maniago a. 14.17) e alle ore 16.41 (Maniago a. 17.17) e due alla sera, a servizio dei pendolari che rientrano dal lavoro rispettivamente alle ore 18.09 (Maniago a. 18.45) e alle ore 20.09 (Maniago a. 20.45).
COINCIDENZE DA E PER VENEZIA E DA E PER PN/UD: il criterio utilizzato per la proposta d’orario è stato quello di garantire un orario cadenzato e permettere coincidenze a Sacile rispettivamente da e per Treviso/Venezia e da e per Pordenone/Udine; tutte le corse ipotizzate prevedono comode coincidenze a Sacile con treni regionali veloci.
Fondamentale inoltre sarà coordinare gli orari del nuovo servizio fs con quelli del trasporto pubblico dei bus Atap, ottimizzando e garantendo l’intermodalità treno-bus.  
GIORNI FESTIVI: per la domenica si è ipotizzato ad un servizio spola con un solo Minuetto attrezzato per il trasporto di biciclette con partenze da Sacile alle ore 9.11 (Maniago arrivo alle 9.44), ore 11.11 (Maniago a. 11.44), ore 17.11 (Maniago a. 17.44) e alle ore 20.11 (Maniago a. 20.44), mentre da Maniago alle ore 8.16 (Sacile a. 8.48), ore 10.16 (Sacile a. 10.48), ore 16.16 (Sacile a. 16.48) e alle ore 19.16 (Sacile a. 19.48). Anche in questo caso tutte le corse sono comodamente servite a Sacile con coincidenze da e per Venezia e da e per Pordenone e Udine.
IPOTESI APERTURA INTERA LINEA: è stata inoltre proposta anche un’ipotesi di orario fs con corse (solo festivi) che percorrono l’intera linea da Sacile a Gemona e viceversa, con coincidenze nella città Pedemontana con il treno Mi.Co.Tra. proveniente da Villach e con gli altri treni diretti a Tarvisio. La proposta è volta soprattutto a sostenere il servizio treno+bici e valorizzare la Ciclovia FVG3 Budoja-Gemona, cercando di intercettare altresì a Gemona i tanti cicloturisti che scendono dall’Alpe Adria.
TAVOLO DI LAVORO: l'orario proposto è uno schema minimo possibile per consentire l'utilizzo della linea ad un'utenza variegata (studenti, pendolari, cicloturisti viaggiatori per diporto in generale) ma è suscettibile di ampio miglioramento a seconda delle risorse che saranno destinate al rilancio e alla gestione della linea. A tal fine la proposta d’orario verrà ora inviata alla Direzione Regionale Trenitalia e alla Regione FVG, alle Scuole e ai Comuni, ai quali verrà richiesto di confrontarsi su un Tavolo di Lavoro dedicato alla Gemona-Sacile al fine di rendere le decisioni il più partecipate possibili, evitando così che vengano calate dall’alto scelte d’orario che non rispecchino le necessità di mobilità del territorio.
Va da se' che non è possibile rilanciare la tratta con un orario scomodo e molto limitato quale er quello in vigore prima dell'interruzione.
COLLEGAMENTI BUS MANIAGO-PINZANO-GEMONA: con la riapertura del traffico passeggeri della tratta Sacile-Maniago, verrà meno il servizio sostitutivo bus, oggi gestito dalla società Losurdo per conto di Trenitalia. Resta però ferma la necessità di coprire il tratto della linea che non verrà servita dal treno; pertanto chiederemo a Trenitalia e alla Regione FVG di studiare corse bus che possano garantire il collegamento Maniago-Pinzano-Gemona, coprendo soprattutto le fasce d’orario utilizzate dagli studenti che si recano a Maniago o a Gemona.

4 commenti:

Pippo ha detto...

Come ci arriva a Maniago il materiale del treno che da lì parte alle 13.46 ?

Mauro Giannelli ha detto...

Alla stazione ferroviaria Budoja-Polcenigo, su concessione di RFI, è operativo il "punto di presenza per il turismo sostenibile"; dotato di bagni, docce ed infopoint su produttori km0, percorsi e ricettività.
Vivere le stazioni non più abbandonate è il modo migliore per accompagnare il processo di riapertura della linea. Dobbiamo avere la capacità di trasformare luoghi di transito in destinazioni turistiche.
Il Treno dei Poeti vuol fare da apripista, in rete con il "Bicigrill" di Cavasso Nuovo e friul-adventures, parco della colonia - Osoppo.
Il punto di presenza funziona ogni giorno dopo le 18;
mercoledì, sabato e domenica Kundalini yoga con Hari Prem;
Domenica cancelli aperti dalle 11.00 per il picnic. Tavoli, sedie e griglia a disposizione del vacanziere. info 3292175777 FB treno dei poeti

Anonimo ha detto...

Un consiglio da un'orarista: per evitare gli Invii a vuoto, inserite nella bozza dei RV per portare i treni ai capolinea dove devono iniziare il servizio, facendoli fermare nelle località più importanti.

Lindoro d'Almaviva ha detto...

Riflettevo sul vostro orario e, seppur sia buono, ha una falla nella parte alta alta della linea: a ferrovia completamente riaperta i treni, con gli orari da voi proposti (prendendo come "servizio base" i treni in partenza a .09 da Sacile ed arrivo a .48) arrivati a Gemona del Friuli fallano completamente le coincidenze di pochi minuti rispetto all'orario attualmente in vigore sulla Pontebbana.

Dal mio PDV urge una revisione degli orari sulle linee afferenti. Da questo si evince che il servizio cadenzato, sia sulla Venezia-Udine-Trieste che sulla Udine-Tarvisio, è stato strutturato SENZA l'ipotesi di riapertura della Sacile-Pinzano-Gemona.


Indicativamente (posterò in un altro commento la bozza da me fatta) gli arrivi/partenze a Gemona sarebbero le seguenti:

.19 R Udine-Tarvisio
.27 R Sacile-Gemona
.29 R Gemona-Sacile
.33 R Tarvisio-Udine

Come si evince, i treni da/per Sacile bruciano le coincidenze verso Tarvisio e quindi l'Austria.