Blog dedicato ai pendolari e ai viaggiatori delle linee ferroviarie Tarvisio Boscoverde-Udine-Cervignano-Trieste Centrale e Gemona del Friuli-Sacile (Ferrovia Pedemontana del Friuli).

venerdì 11 aprile 2014

R. 6023 sospeso dall’8 aprile al 2 maggio, poi si vedrà


Martedì mattina Trenitalia ha regalato un’altra sorpresa ai pendolari dell’Alto Friuli: un perfetto “pesce d’aprile”, anche se in ritardo di qualche giorno, ma parliamo di Trenitalia …
Il R. 6023 Carnia-Udine delle ore 8.21 è stato sospeso e sostituito con bus.
Nessuna informazione è stata fornita all’utenza: i tabelloni partenze/arrivi delle stazioni non segnalavano la soppressione, né erano presenti avvisi cartacei. Nessuno sapeva nulla di nulla.
Il R. 6023, come si evince dall’avviso di Trenitalia (clicca immagine) affisso nelle stazioni della linea solo il giorno 10 aprile (due giorni dopo la sospensione!), viene sospeso da martedì 8 aprile a venerdì 2 maggio.
La sospensione si rende necessaria per lo svolgimento di alcuni interventi di manutenzione straordinaria dei binari sulla linea Tarvisio – Udine: in particolare saranno sostituite tutte le traverse e risanato il pietrisco della massicciata, per una lunghezza complessiva di circa 15 chilometri, fra le stazioni di Tarcento e Carnia.
Questi i provvedimenti di circolazione:
  • Il treno R 6023 Carnia (8.21) - Udine (8.59) sarà CANCELLATO e sostituito con bus dal 8 aprile al 2 maggio, tranne nelle giornate del 18, 19 e 26 aprile.
Orario dei bus sostitutivi :
TS903: Carnia p. 8.17 – Udine a. 9.18. Ferma solo a Gemona del Friuli (8.32)
TS907: Carnia p. 8.21 – Udine a. 9.41. Ferma a Venzone (8.28), Gemona del Friuli (8.39), Artegna (8.49), Tarcento (8.59) e Tricesimo S.P. (9.09)

I lavori interesseranno anche:
  • il treno RV 6016 Udine (9.01) - Tarvisio (10.35): domenica 13 aprile sarà CANCELLATO e sostituito con bus da Udine a Carnia.
  • Il treno R 21002 Trieste (9.26) - Tarvisio (12.05): domenica 13 aprile sarà CANCELLATO e sostituito con bus da Udine a Tarvisio.
  • Il treno Micotra R 1881 Tarvisio (10.22) - Udine (11.30) partirà da Tarvisio alle 10.50 dall’8 al 17 aprile, dal 22 al 24 aprile e dal 28 aprile al 2 maggio. A fronte di ciò il treno subirà un ritardo di 28 min. lungo l'intera percorrenza e arriverà a Udine alle ore 11.58. 
Una condotta vergognosa quella di Trenitalia che dimostra per l'ennesima volta la mancanza di sensibilità e di rispetto verso i suoi Clienti, i quali non vengono nemmeno più informati se un treno circola o meno.
Da qui la nostra ferma reazione: il nostro Presidente Giorgio Picco ha immediatamente contattato nella giornata di mercoledì 9 aprile sia l’Ufficio Mobilità della Regione che l’Assessore Mariagrazia Santoro, lamentando il grave disservizio subito dall'utenza.
L’Assessore Santoro ha immediatamente scritto a Trenitalia, intimandole di assumere senza ritardo le misure correttive del caso finalizzate a ridurre al minimo il disagio all’Utenza (LEGGI LA LETTERA CLICCA L'IMMAGINE).
La Regione avrebbe altresì già avviato l’iter previsto dal contratto per sanzionare Trenitalia in considerazione dell’omessa informativa all’utenza.
Continua il disagio lungo la linea 15 (Tarvisio-UD-TS), già pesantemente colpita da ritardi e soppressioni da record.
Molti pendolari del R. 6023 che hanno già pagato l'abbonamento di aprile sono ora costretti ad utilizzare l'auto privata, con un aggravio di spese. Oltre il danno la beffa ... ma ci siamo abituati purtroppo! 

3 commenti:

Mauro Agosto ha detto...

bisogna esporre striscioni di protesta nelle stazioni, contattare Report, il Cabibbo e quant'altri.

Anonimo ha detto...

Quello che è successo è scandaloso. Io ho pagato in anticipo un abbonamento e ora non posso utilizzare il treno e sono costretto a viaggiare in auto. Circa 200 €. Chi mi rimborserà ?
Fate per piacere pressioni sulla regione affinché questi lavori vengano limitati. Mi domando ma non avevano lavorato lo scorso anno lungo la linea ? Mi pare che avevano cambiato parte dei binari e del pietrisco. Non possono lavorare la notte quando non ci sono treni ?
Lucio

Anonimo ha detto...

comunque i lavori li fa RFI Trenitalia se ha delle colpe ha solo quella (importante) di non avvisare per tempo i viaggiatori